Buoni pasto: Expo 2015, nutrire il pianeta o affamare i lavoratori?

Nuova diffusione di materiale informativo tra i lavoratori di Expo 2015: questa settimana focus sulla questione buoni pasto, relativa in particolare alle lavoratrici e ai lavoratori degli istituti di vigilanza del sito espositivo.

EXPO 2015: “NUTRIRE IL PIANETA”
O AFFAMARE I LAVORATORI?
BUONO PASTO PER TUTT*!

Sono passati quasi due mesi dall’inaugurazione di Expo 2015 ed è rimasto solo uno stanco e ripetitivo expottimismo di facciata, la previsione più negativa (ma anche la più realistica) si è avverata: i visitatori sono decisamente meno rispetto alle previsioni (-25% solo a maggio). Le aziende che lavorano all’interno dell’Esposizione Universale stanno così correndo ai ripari, risparmiando il più possibile sul costo del lavoro.
eattherich_propDiverse società (ad esempio gli istituti di vigilanza), rendendosi conto che serve decisamente meno personale del previsto, hanno modificato l’orario di lavoro: dopo le prime due settimane di maggio con orario giornaliero di 8 ore più 4 di straordinario obbligatorio, hanno diviso la giornata lavorativa in due turni da 4 ore al mattino e 4 ore la sera con un “buco” di 5 ore nel mezzo. Una scelta che comporta per i lavoratori maggiori spese di viaggio e sprechi di tempo, a fronte di uno stipendio ridotto alla misera paga base.
Altra fonte di grande risparmio per le aziende è la mancata erogazione dei buoni pasto, un paradosso assurdo visto che il tema di Expo 2015 è ”Nutrire il Pianeta, Energia per la vita” ma in realtà non vogliono “nutrire” neanche i lavoratori all’interno del sito. Un diritto negato che genera un ritorno economico immediato nelle tasche delle società che risparmiano circa 5,50 euro a testa a pasto, ovvero oltre 100 euro al mese non erogati a ciascun lavoratore. Una cifra che per i 6 mesi dell’Esposizione e moltiplicata per tutte le migliaia di lavoratori diventa in breve tempo a 5 zeri.
————————————————-
SOS FornaceSan Precariolavoroexpo2015.com
————————————————-
Le aziende non si fanno scrupoli a risparmiare sulla testa dei lavoratori! Non farti scrupoli a riprendere ciò che ti hanno tolto e che ti spetta di diritto!
Conosci il contratto di lavoro col quale sei stato assunto? Ricevi una paga giusta? Gli orari di lavoro e le pause vengono rispettati? Gli straordinari ti vengono pagati? Lavori in condizioni di sicurezza? Ti hanno negato il pass per entrare in Expo? Per problemi e dubbi non esitare a contattarci: San Precario è il santo protettore degli sfruttati e non chiede tessere!
————————————————————–
Sportello Biosindacale del Punto San Precario Rho-Fiera
Ogni mercoledì dalle 19:00 in Fornace (Rho, via Moscova 5)
Info: 338.1969423 – 347.2432948 – sosfornace@inventati.org

web_expo_buonipasto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...